Modernismo catalano | Bus Turistico Ufficiale Barcellona

A causa dello sciopero generale del 18 ottobre, il servizio del Barcelona Bus Turístic è sospeso. Ulteriori informazioni.

  • Home
  • Modernismo catalano

Modernismo catalano

Il movimento artistico che ha definito Barcellona

Hola Barcelona, your travel solution

Il Modernismo catalano ha lasciato la sua impronta su alcuni degli edifici più emblematici di Barcellona. Architetti come Antoni Gaudí, Lluís Domènech i Montaner e Josep Puig i Cadafalch riempirono la città di case, padiglioni, palazzi e parchi unici, che fanno parte del DNA della città.

Principali opere del Modernismo catalano

Il Modernismo catalano è stato un movimento culturale emerso in Occidente tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo. Oltre al lato artistico, in Catalogna il movimento ha assunto un carattere politico, spinto dalla volontà dei modernisti catalani di produrre una cultura moderna e nazionale.

Il Modernismo catalano è stato sviluppato in Catalogna e soprattutto a Barcellona per oltre tre decenni, approssimativamente tra il 1885 e il 1920. Sebbene si tratti di un movimento molto eclettico, è stato particolarmente importante per la sua architettura, caratterizzata dall'ispirazione nella natura e nelle forme organiche e per l'uso della linea curva e l'asimmetria.

L'architetto modernista più importante è stato Antoni Gaudí, che ha lasciato un impressionante lascito artistico nella città di Barcellona, con opere uniche come la Sagrada Família, la Casa Batlló, La Pedrera o il Park Güell. Un altro grande maestro che ha abbracciato il Modernismo catalano è stato Lluís Domènech i Montaner, che, oltre alla Casa Lleó i Morera, ha progettato l'immenso complesso di padiglioni dell'Ospedale di Sant Pau e l’originale Palazzo della Musica Catalana. Infine, va sottolineata l'opera di Josep Puig i Cadafalch, che spesso combinava lo stile modernista con elementi gotici del nord Europa, come nel caso della Casa Amatller o la Casa de les Punxes. Molte di queste costruzioni fanno parte della lista del Patrimonio mondiale dell'Umanità dell'UNESCO.

Il Modernismo catalano ha avuto anche la sua manifestazione nella pittura e nel design di manifesti e di mobili. Per contemplare la pittura modernista si può visitare il Museo Nazionale d'Arte della Catalogna e, se si desidera una visione più completa di quello che è stato il movimento, entrate nel Museo del Modernismo Catalano, che riunisce opere d'arte, mobili e oggetti di uso quotidiano.

 

Percorso modernista

Gran parte degli edifici modernisti si trovano nell'Eixample attorno all'asse del Passeig de Gràcia che percorrono sia il Percorso Rosso sia il Percorso Blu del Barcelona Bus Turístic.  Dalla fermata Casa Batlló – Fundació Antoni Tàpies, potrete visitare la Casa Batlló, la Casa Amatller, la Casa Lleó i Morera e il Museo del Modernismo Catalano, mentre la fermata Passeig de Gràcia – La Pedrera vi avvicinerà alla Pedrera e alla Casa de les Punxes.

Il Percorso Blu del Barcelona Bus Turístic ha diverse fermate dalle quali è possibile visitare grandi opere moderniste, come la Sagrada Família e l’Ospedale di Sant Pau, dalla fermata Sagrada Família; il Park Güell, dalla fermata che porta il suo nome; la Casa Vicens se scendete a Gràcia, o i Padiglioni Güell, che si trovano sull'Avinguda de Pedralbes, alla fermata Palau Reial – Pavellons Güell. Se arrivate alla fermata Tramvia Blau – Tibidabo potrete visitare anche la Torre Bellesguard.

Con il Percorso Rosso del Barcelona Bus Turístic potrete vedere le opere moderniste che si trovano nella Ciutat Vella, come il Palazzo Güell, al quale potete arrivare passeggiando dalla fermata Colom – Museu Marítim, o l’impressionante Palazzo della Musica Catalana, accessibile dalla Plaça de Catalunya o dalla fermata Barri Gòtic.