Park Güell | Barcelona Bus Turístic

In occasione della Cursa El Corte Inglés, domenica 7 aprile, il Percorso Rosso e alcune fermate del Percorso Blu subiranno delle modifiche dalle 9 alle 14 circa .Informati nelle fermate.

Park Güell

Una delle opere principali di Antoni Gaudí

Hola Barcelona, your travel solution

Un parco e un’opera d’arte, Patrimonio dell’Umanità dal 1984. Il Park Güell è un vero e proprio museo all’aria aperta, un simbolo del Modernismo catalano a Barcellona dove Gaudí mise l’architettura e l’urbanismo al servizio della sua fonte di ispirazione fondamentale, la natura.

Concepito come zona residenziale per le classi abbienti della Barcellona industriale dell’inizio del XX secolo, Gaudí progettò il Park Güell con l’intenzione di creare un’area di case di lusso immersa in un ambiente naturale e sfruttando la migliore vista di Barcellona.

Cosa visitare al Park Güell?

Nella zona monumentale del Park Güell, aperta tutti i giorni dell’anno, si può visitare:

  • La Plaça de la Natura: Una grande spianata delimitata da una panchina ondulata coperta di trencadís, da cui si osserva tutta la città e che è diventata una delle cartoline più emblematiche di Barcellona. La Plaça de la Natura doveva essere il Teatro Greco dell’area residenziale, uno spazio adibito a spettacoli, visibile da tutti gli appezzamenti.
  • La Sala Hipòstila: Progettata per ospitare il mercato dell’area residenziale, la Sala Hipòstila è dominata dalle 86 colonne striate, alcune delle quali inclinate, che reggono il peso della Plaça de la Natura. Le colonne hanno una tubatura interna progettata per raccogliere l’acqua della pioggia che cade sulla piazza. Le piccole cupole del soffitto della sala sono decorate con pannelli di trencadís in ceramica molto originali che presentano piccoli oggetti della vita quotidiana.
  • La scalinata del drago: Una maestosa scala in pietra divisa in tre parti, attraverso le quali scorre l’acqua raccolta nella cisterna sotto la Sala Hipòstila. In cima alla scalinata troviamo il drago o salamandra coperto di trencadís, che è diventato l’icona del parco e un souvenir presente in tutti i negozi di Barcellona.
  • I padiglioni della portineria: Nell’ingresso principale dell’area residenziale ci sono due padiglioni, quello a sinistra progettato per svolgere le funzioni di portineria e quello a destra come residenza del portinaio. Le coperture di entrambi sono costruite con la tradizionale volta catalana di mattoni piatti, rivestita di trencadís in ceramica. Inoltre, il padiglione della portineria è sormontato da una cupola a forma di fungo.

 

Come arrivare al Park Güell?

Per accedere al Park Güell dalla fermata del Percorso Blu dovete risalire il carrer de Larrard, fino ad arrivare all’ingresso del parco. L’orario d’ingresso varia a seconda delle stagioni dell’anno. Al fine di proteggere il patrimonio e di evitare il sovraffollamento, l’accesso all’area monumentale è regolato da fasce orarie. Anche se i biglietti si possono comprare nella biglietteria del Park Güell, per garantire l’accesso all’ora desiderata, è consigliabile acquistarli sul sito internet.

 

Per i più curiosi

  • Sapevi che: Le panchine di pietra della Plaça de la Natura sono ergonomiche. Gaudí volle che si adattassero alla forma del corpo umano perciò chiese a un lavoratore che vi si sedesse.
  • Consiglio del barcellonese: L’area monumentale del Park Güell è solo una parte del grande parco progettato da Gaudí. Il resto può essere visitato gratuitamente e senza code e dà accesso ad alcuni degli spazi più fotografati dell’area, come il viadotto.
  • Imprescindibile per: Appassionati d’arte, del Modernismo catalano e amanti della natura. Per le famiglie con bambini che vogliano fare una pausa nella loro visita alla città.