Casa Amatller | Barcelona Bus Turístic

In occasione della celebrazione dell'undici settembre, gli Itinerari Blu e Rosso presteranno servizio fino alle 14:00 e l'Itinerario Verde fino alle 15:00 circa.

  • Home
  • Casa Amatller

Casa Amatller

Sfida alle norme prestabilite

Hola Barcelona, your travel solution

La Casa Amatller di Josep Puig i Cadafalch è una combinazione originale di stile modernista e neogotico. È la prima ristrutturazione in chiave modernista di un edificio esistente fatta nel Passeig de Gràcia. La Casa Amatller appartiene al periodo modernista di Puig i Cadafalch, che comprende anche edifici come la Palazzo Macaya o la Casa di Les Punxes.

Cosa visitare nella Casa Amatller?

Le origini della Casa Amatller risalgono alla fine del XIX secolo, quando l’industriale di successo Antoni Amatller, che si dedicava alla produzione di cioccolato, commissionò la ristrutturazione di un edificio dell’anno 1845 al politico e architetto Josep Puig i Cadafalch, che contò sulla collaborazione di altri artisti modernisti, tra cui gli scultori Eusebi Arnau e Alfons Juyol. I lavori finirono nell’anno 1900.

Lo schema base della Casa Amatller risponde a un mix di palazzi gotici catalani e palazzetti urbani dei Paesi Bassi. Infatti, la forma triangolare della parte superiore della facciata è un chiaro esempio di ispirazione fiamminga. Inoltre, se guardate bene, potrete vedere due porte asimmetriche collegate da un San Giorgio, realizzate dallo scultore Eusebi Arnau.

Alla morte di Antoni Amatller, sua figlia creò l’Istituto Amatller d’Arte Ispanica, sede di una delle collezioni di fotografia specializzata in arte ispanica più importanti al mondo.

Dall’edificio si può visitare l’ingresso e il piano principale, che permette di farsi un’idea di come viveva una famiglia dell’alta borghesia catalana agli inizi del XX secolo.

 

Come arrivare alla Casa Amatller?

Vi potete arrivare dalla fermata Casa Batlló – Fundació Antoni Tàpies, dei Percorsi Blu e Rosso del Barcelona Bus Turístic.

 

Per i più curiosi

  • Sapevi che: La casa si trova nel cosiddetto “isolato della discordia”, chiamato in questo modo per il contrasto creato dai tre edifici dei tre più importanti architetti modernisti di Barcellona: la Casa Batlló di Gaudí, la Casa Ametller di Puig i Cadafalch e la Casa Lleó Morera di Domènech i Montaner.
  • Consiglio del barcellonese: Se vi piace il cioccolato, non dimenticate di visitare il negozio Amatller al piano terra, dove potrete acquistare una gran varietà di cioccolato e degustare una tazza di cioccolata calda fatta secondo la ricetta originale della famiglia Amatller.
  • Imprescindibile per: Per gli appassionati di architettura, del Modernismo catalano, della storia della città... e del cioccolato!