Palazzo del Baró de Quadras | Barcelona Bus Turístic

In occasione della Cursa El Corte Inglés, domenica 7 aprile, il Percorso Rosso e alcune fermate del Percorso Blu subiranno delle modifiche dalle 9 alle 14 circa .Informati nelle fermate.

  • Home
  • Palazzo del Baró de Quadras

Palazzo del Baró de Quadras

Un palazzetto modernista con due facciate di due stili diversi

Hola Barcelona, your travel solution

Sull’Avinguda Diagonal troverete un edificio di ispirazione gotica che sul carrer Rosselló ha una facciata decorata in stile modernista. La casa del Barone di Quadras aveva il suo ingresso principale su carrer Rosselló ma quando venne restaurata da Puig i Cadafalch e vista la crescente importanza della Diagonal, l’architetto decise di orientarla verso il nuovo ed elegante viale di Barcellona.

Perché visitare il Palazzo Baró de Quadras?

Alla fine del XIX secolo, l’industriale Josep Quadras i Prim comprò un piccolo blocco di appartamenti sul carrer Rosselló, che aveva un giardinetto che dava su Avinguda Diagonal. Suo figlio, Manuel Quadras i Feliu, primo Barone di Quadras, ereditò la casa e nel 1902 commissionò a Puig i Cadafalch il restauro dell’edificio.

L’architetto decise di spostare l’accesso alla casa dal carrer Rosselló, la posizione originale, alla Avinguda Diagonal, una variazione significativa in un momento in cui la Diagonal cominciava a consolidare la sua importanza nella nuova Barcellona. Puig i Cadafalch eliminò il giardino e, come è consuetudine nel suo lavoro, dotò la casa di una facciata di ispirazione gotica del Nord Europa, mentre l’ingresso su carrer Rosselló mantenne lo stile modernista catalano del vecchio edificio, con elementi della "Sezession" viennese.

Oltre all’architettura, va notata la decorazione sontuosa del palazzo, che combina elementi di stile neogotico, tra cui la porta d’ingresso in ferro battuto o la grande scalinata, con influenze neo arabesche in dettagli come il mosaico, le incisioni o il legno policromo. Alla decorazione della casa, che è stata dichiarata Patrimonio Culturale d’Interesse Nazionale nel 1976, collaborarono gli scultori Eusebi Arnau e Alfons Juyol i Bach, la forgiatura fu di Manuel Ballarín, il mosaico romano di Lluís Bru e le ceramiche di Mario Maragliano.

 

Come arrivare al Palazzo del Baró de Quadras?

Dalla fermata Passeig de Gràcia – La Pedrera del Percorso Rosso e il Percorso Blu del Barcelona Bus Turístic, dovrete semplicemente camminare fino alla Diagonal, tra il Passeig de Gràcia e il carrer Pau Claris troverete il Palazzo del Baró de Quadras.

 

Per i più curiosi

  • Sapevi che: Il palazzo ha avuto usi molto diversi nel corso del tempo: ha ospitato il Museo della Musica, è stata la sede di Casa Asia e oggi è la sede dell’Instituto Ramon Llull, dedicato alla promozione della lingua e la cultura catalana.
  • Consiglio del barcellonese: L’eredità architettonica di Puig i Cadafalch è vasta e molto diversificata. Della sua epoca modernista sono particolarmente notevoli la Casa Amatller e la Casa de les Punxes, molto vicina al Palazzo del Baró de Quadras. Vale la pena ricordare anche la Casa Comalat, dell’architetto Salvador Valeri i Pupurull, situata proprio di fronte al Palazzo del Baró de Quadras, sull’Avinguda Diagonal, anche se le sue curiose gallerie possono essere viste solo dalla parte posteriore dell’edificio, all’angolo di carrer Còrsega con carrer Pau Claris.
  • Imprescindibile per: Trovare gli elementi di continuità nello stile di Puig i Cadafalch, seguendo l’itinerario Casa Amatller – Palazzo del Baró de Quadras – Casa di Les Punxes.