Gaudí | Barcelona Bus Turístic

In occasione della Cursa El Corte Inglés, domenica 7 aprile, il Percorso Rosso e alcune fermate del Percorso Blu subiranno delle modifiche dalle 9 alle 14 circa .Informati nelle fermate.

Gaudí

Il genio modernista

Hola Barcelona, your travel solution

Gaudí è uno dei massimi esponenti dell’architettura modernista e uno degli artisti che più opere emblematiche ha dato alla città. Con un’immaginazione travolgente, ispirata alle forme organiche della natura, Gaudí riuscì a sviluppare uno stile unico che combina la ricchezza ornamentale con la maestria architettonica. 

Antoni Gaudí a Barcellona

Antoni Gaudí fu un architetto riconosciuto come uno dei grandi geni nella sua disciplina. Sebbene sia considerato uno dei più grandi esponenti del Modernismo catalano, le sue prime opere non sono puramente moderniste, ma influenzate da altre correnti. È il caso della Casa Vicens, dove predomina ancora la linea retta su quella curva; della Torre Bellesguard e del Collegio delle Teresiane, ai quali lo stile neogotico catalano fa assomigliare a un castello; e persino del Palazzo Güell, un esempio del periodo orientalista dell’architetto, dominato dalla decorazione in stile arabo, bizantino o mudéjar. Questo palazzo, costruito tra il 1886 e il 1890, fu una delle prime collaborazioni di Gaudí con colui che sarebbe stato il suo mecenate principale, Eusebi Güell, per il quale, nello stesso periodo, innalzò i Padiglioni Güell, custoditi da un impressionante dragone di ferro con gli occhi di vetro.

Sebbene in questi lavori Gaudí non avesse ancora raggiunto la sua pienezza modernista, la sua prima fonte di ispirazione è già visibile: la natura, della quale lo attraggono le forme, i colori e la geometria. La vera esplosione modernista di Gaudí, dove forme organiche, il trencadís e l’ossessione per rimuovere i contrafforti raggiungono il loro culmine, avviene nei primi anni del XX secolo, quando progetta il Park Güell, che costituisce una vera e propria ode alla natura, e in pieno Passeig de Gràcia, trasforma completamente la Casa Batlló in un edificio da fiaba, con i suoi caratteristici balconi ondulati e parapetti a forma di maschera, e costruisce La Pedrera con colonne e piani totalmente privi di pareti di carico e una facciata che simula le onde del mare giocando con alghe di ferro battuto.

L’opera più emblematica di Gaudí, tuttavia, rimase incompiuta alla sua morte. La Sagrada Família, simbolo di Barcellona a cui Gaudí dedicò i suoi ultimi 15 anni di vita, continua a crescere con l’obiettivo di raggiungere il cielo.

 

Percorso Gaudí con il Bus Turístic

Con il Bus Turístic di Barcellona potrete visitare tutte le opere di Gaudí a Barcellona.

Per arrivare alla Casa Batlló e a La Pedrera, potete prendere sia il Percorso Blu che il Percorso Rosso e scendere alle fermate del Passeig de Gràcia che hanno lo stesso nome delle case.

Se salite sul Percorso Blu del Barcelona Bus Turístic, potrete fare un tour di quasi tutte le opere di Gaudí. Dopo il Passeig de Gràcia, il percorso passa per la Sagrada Família e poi per il quartiere Gràcia, dove si trova la Casa Vicens. Il percorso prosegue salendo fino ad avvicinarvi al Park Güell e quindi per l’Avinguda del Tibidabo, dove troverete la Torre Bellesguard. Nel quartiere Sarrià si trova il Collegio delle Teresiane e alla fermata Palau Reial – Pavellons Güell, potrete ammirare il famoso drago con gli occhi di vetro che custodisce la porta. Infine, scendendo alla fermata Diagonal – Les Corts, potete camminare fino al Portale de la Casa Miralles.

Per visitare il Palazzo Güell, la prima grande costruzione di Gaudí, potete salire sul Percorso Rosso del Barcelona Bus Turístic e scendere alla fermata Colom – Museu Marítim.