MUHBA – Museo di Storia di Barcellona | Bus Turistico Ufficiale Barcellona

A causa dello sciopero generale del 18 ottobre, il servizio del Barcelona Bus Turístic è sospeso. Ulteriori informazioni.

  • Home
  • MUHBA – Museo di Storia di Barcellona

MUHBA – Museo di Storia di Barcellona

Più di 2.000 anni di storia della città

Hola Barcelona, your travel solution

Anche se la sede si trova nel quartiere Gòtic, il Museo di Storia di Barcellona (MUHBA) ha centri patrimoniali in tutta la città. Il MUHBA spiega i più di 2.000 anni di storia di Barcellona, dall’insediamento romano chiamato Barcino fino ad oggi, attraverso un’intera serie di reperti archeologici e centri di interpretazione di opere e luoghi chiave nella vita di Barcellona.

Perché visitare il MUHBA?

Il MUHBA, aperto nel 1943, è il museo della città di Barcellona, dedicato alla conservazione, la documentazione, la divulgazione e l’esposizione del patrimonio storico della città e, anche se la sua sede si trova nel quartiere Gòtic, precisamente nella Casa Padellàs, uno degli edifici che compongono il Complesso Monumentale della Plaça del Rei, il MUHBA ha centri sparsi in tutti i quartieri.

Le sue origini risalgono al 1931, quando l’apertura di Via Laietana costrinse a spostare la Casa Padellàs, un palazzo gotico del XV secolo, da Carrer Mercaders alla Plaça del Rei. Quando si stavano realizzando i lavori di fondazione della casa nella sua nuova posizione, si scoprirono i resti di una parte importante dell’antica Barcino che portò a un intervento archeologico ambizioso su tutta la piazza, che si estese fino alla guerra civile. Nel frattempo, nel 1932 venne recuperato il Palazzo Reale Maggiore della stessa piazza e successivamente fu riabilitato il Salone del Tinell, una sala con sei archi diaframma semicircolari che sono i più imponenti di questo genere mai costruiti in Europa. Si dice che quando Colombo tornò dall’America, fu ricevuto dai Re cattolici in questo luogo.

La visita ai sotterranei permette di camminare per le strade della Barcellona romana, avvicinarsi alle mura dell’epoca, entrare in una tintoria del II secolo d.C. o vedere le vestigia della prima comunità cristiana della città. Nello spazio del Palazzo Comtal vi è una mostra permanente sulla Barcellona del Medioevo (secoli VIII-XIII), e da lì si accede al Salone del Tinell e alla Cappella di Santa Àgata, due spazi gotici che ospitano mostre temporanee.

Il MUHBA comprende anche vari centri patrimoniali situati in vari quartieri della città, che consentono di raccontare la storia negli ambienti che ne sono stati protagonisti, come ad esempio i centri del Tempio di Augusto, del Call o del Park Güell.

 

Come arrivare al MUHBA?

Con la fermata Barri Gòtic del Percorso Rosso del Barcelona Bus Turístic arriverete a una delle migliori porte d’accesso per esplorare il quartiere Gòtic e la Plaça del Rei, dove troverete la sede centrale del MUHBA.

 

Per i più curiosi

  • Sapevi che: La Casa Padellàs non si trovava nella Plaça del Rei; vi fu trasferita nel 1931 quando fu aperta la Via Laietana. È stato uno dei tanti edifici spostati o modificati quando fu ristrutturato quello che oggi conosciamo come il quartiere Gòtic.
  • Consiglio del barcellonese: Se volete conoscere l’evoluzione di Barcellona in un modo visivo ed esplicativo, il MUHBA ha una mappa storica di Barcellona virtuale, che vi consentirà di esplorare la storia della città senza muovervi da lì!
  • Imprescindibile per coloro che vogliono conoscere veramente Barcellona!