CCCB – Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona | Bus Turistico Ufficiale Barcellona

Il Barcelona Bus Turístic ha aperto la stagione invernale. Consulta gli orari e goditi il percorso.

  • Home
  • CCCB – Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona

CCCB – Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona

Centro nevralgico dell’innovazione culturale

Hola Barcelona, your travel solution

Uno degli avamposti culturali più all’avanguardia di Barcellona che una volta era un centro di carità. L’attuale edificio del CCCB (Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona), che ha vinto il premio FAD del design nel 1993, ospita mostre, concerti, festival e dibattiti orientati alle nuove tecnologie e ai nuovi linguaggi.

Perché visitare il CCCB?

La Casa della Carità, fondata agli inizi del XIX secolo per ospitare i senzatetto della città, ora è un complesso culturale situato nel quartiere Raval, che si distingue per la sua architettura contemporanea e l’intensa attività che comprende la ricerca creativa, le mostre tematiche, i dibattiti internazionali, la letteratura, il cinema sperimentale e la trasformazione tecnologica.

La ristrutturazione della Casa della Carità, opera degli architetti Helio Piñón e Albert Viaplana, vinse il premio FAD del design nel 1993 trasformando una struttura del principio del XIX secolo in un corpo prismatico con la facciata in vetro, che sembra si inclini sul Pati de les Dones e che, attraverso il gioco di specchi e riflessi, costruisce una metafora dei cambiamenti che la città produce nel paesaggio.

L’edificio della Casa de la Carità è uno di quelli che hanno avuto più usi in tutta la sua storia. Nel XII secolo fu una chiesa, che divenne il convento dei monaci di Montalegre nel XIII secolo e, più tardi, il seminario consiliare dei Gesuiti nel XVI secolo. Nel XVIII secolo vi furono installati una caserma militare e un correzionale. Infine, nel 1802, il re Carlo IV autorizzò la creazione di un centro benefico, l’ospizio della Casa della Carità, per accogliere la popolazione più svantaggiata. Durante il XIX secolo ospitò una tipografia, delle pompe funebri e una scuola professionale.

Nel 1957 la Casa della Carità si trasferì a Llars Mundet e l’edificio smise di essere usato finché la Provincia di Barcellona decise di trasformarlo in uno dei centri di punta della creazione e la riflessione contemporanea.

 

Come arrivare al CCCB?

Con il Percorso Blu del Barcelona Bus Turístic, scendendo alla fermata Plaça de Catalunya arriverete a due dei centri di cultura contemporanea più importanti di Barcellona.

 

Per i più curiosi

  • Sapevi che: Sulle piastrelle di ceramica che coprono la parte inferiore del Pati de les Dones si possono ancora leggere 19 proverbi e aforismi morali che ripetevano le ragazze orfane ospiti nella Casa della Carità, come per esempio “Gli uomini passano come il vento; la verità di Dio rimane eternamente”.
  • Consiglio del barcellonese: Le prime domeniche di ogni mese il Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona (CCCB) apre gratuitamente il belvedere situato al quinto piano, da dove potrete vedere il mare, il quartiere Gòtic, il quartiere Ciutat Vella, la montagna di Montjuïc o il Tibidabo.
  • Imprescindibile per: Vivere l’atmosfera della Barcellona contemporanea più innovativa e scoprire movimenti culturali alternativi.