Museo Picasso | Barcelona Bus Turístic

In occasione della Cursa El Corte Inglés, domenica 7 aprile, il Percorso Rosso e alcune fermate del Percorso Blu subiranno delle modifiche dalle 9 alle 14 circa .Informati nelle fermate.

  • Home
  • Museo Picasso

Museo Picasso

La migliore collezione di opere giovanili di Picasso

Hola Barcelona, your travel solution

Più di 4.000 opere esposte in cinque palazzi di architettura gotica mostrano la tappa di formazione del pittore e il suo legame speciale con Barcellona. All’interno di diversi palazzi gotici del complesso monumentale storico-artistico del Carrer Montcada si trova il Museo Picasso, creato per volontà espressa del genio del cubismo, che visse a Barcellona durante la sua giovinezza.

Perché visitare il Museo Picasso?

Il Museo Picasso si trova nel quartiere La Ribera, oggi conosciuto come Born, più precisamente nello splendido Carrer Montcada, vestigia della Barcellona signorile di altri tempi e nucleo dell’architettura civile medievale più importante della città. Le quasi 4.300 opere esposte dalla pinacoteca sono distribuite in 5 palazzi che condividono un cortile centrale e una grande scalinata nobile che consente l’accesso.

Fu per espresso desiderio dell’artista e grazie all’aiuto del suo segretario e amico Jaume Sabartés, che Barcellona ha potuto accogliere in modo permanente un museo con le opere giovanili dell’artista di Malaga. Infatti, Picasso ebbe un legame speciale con la città da quando, alla fine dell’Ottocento, la famiglia Ruiz Picasso decise di stabilirsi a Barcellona quando il giovane Pablo aveva 14 anni. Colui che sarebbe stato uno dei grandi geni della pittura del XX secolo visse i primi anni di formazione nella capitale catalana, studiò presso la Scuola di Belle Arti della Lotja e mosse i suoi primi passi come pittore. All’età di 18 anni, durante il massimo splendore del Modernismo catalano, Picasso visse l’inaugurazione del caffè Quatre Gats, centro dell’intellettualità catalana, dove il giovane artista espose le sue prime opere.

Il Museo Picasso di Barcellona, inaugurato nel 1963, è stato il primo museo di Picasso al mondo e l’unico creato durante la vita dell’artista, che nel 1919 aveva ceduto alla città una delle sue opere capitali: "L’Arlecchino". Cominciò nel Palazzo Aguilar con la collezione privata del suo amico Jaume Sabartés i Gual e altre raccolte con opere di Picasso che si trovavano in vari musei della città, come la collezione Plandura o l’eredità dei disegni di Lluís Garriga i Roig. Anche Gala e Salvador Dalí donarono opere della loro collezione.

Nel corso degli anni, la collezione è stata ampliata e il museo è cresciuto con l’annessione degli edifici adiacenti. L’ultima donazione ricevuta dal museo è del 2015: l’archivio di Brigitte Baer, specialista del lavoro grafico del pittore. Queste raccolte fanno del Museo Picasso di Barcellona il riferimento mondiale per lo studio dei disegni e delle incisioni dell’artista.

Oggi il Museo Picasso espone la più importante collezione del genio di Malaga fino al suo periodo blu, all’interno di un complesso monumentale di architettura gotica catalana incomparabile.

 

Come arrivare al Museo Picasso?

Il Museo Picasso si trova nel quartiere Born, al quale potete arrivare sia dalla fermata Pla de Palau – Parc de la Ciutadella sia da quella Barri Gòtic del Percorso Rosso del Barcelona Bus Turístic.

 

Per i più curiosi

  • Sapevi che: Durante la sua gioventù, Picasso frequentava il caffè Quatre Gats. L’artista dipinse i menù del caffè in cambio di potervi fare una mostra.

  • Consiglio del barcellonese: Se volete scoprire un’opera di Picasso che spesso passa inosservata, avvicinatevi alla sede del Collegio degli Architetti della Catalogna, nella Plaça Nova. L’edificio ha un murale con sgraffiti disegnati da Picasso e realizzati da Carl Nesjar.

  • Imprescindibile per: Comprendere il genio di Picasso e il suo legame con Barcellona.