Museo Egizio di Barcellona | Bus Turistico Ufficiale Barcellona

A causa dello sciopero generale del 18 ottobre, il servizio del Barcelona Bus Turístic è sospeso. Ulteriori informazioni.

  • Home
  • Museo Egizio di Barcellona

Museo Egizio di Barcellona

Il primo museo egizio di Spagna

Hola Barcelona, your travel solution

La passione per la cultura faraonica dell’albergatore e collezionista Jordi Clos ha dato come frutto il primo museo spagnolo dedicato alla cultura faraonica. Nel 1992, circa settanta opere archeologiche furono esposte all’Hotel Claris di Barcellona. La risposta del pubblico fu così positiva che si finì per costituire la Fondazione Archeologica Clos, che poco dopo, nel 1994, avrebbe promosso la creazione del primo museo sull’antico Egitto in Spagna. Attualmente vi sono esposti più di 1.100 reperti.

Perché visitare il Museo Egizio di Barcellona?

La visita al Museo Egizio consente di vedere una mostra permanente e consultare la biblioteca, che riunisce più di 10.000 documenti. La mostra è strutturata a partire da fili tematici chiave, come la figura del faraone, gli dei, le pratiche funerarie o il culto del corpo, che ci trasportano dall’Eixample di Barcellona all’antico Egitto. Risaltano opere come la statua di Ramses III, alcune spettacolari mummie e centinaia di oggetti, come gioielli, stele funerarie, utensili domestici, ritratti, ecc.

Il museo svolge, inoltre, un notevole compito educativo, finalizzato alla diffusione della cultura faraonica a un pubblico di tutte le età, per questo organizza workshop, corsi ed escursioni a siti archeologici. Inoltre, dal 2000, è la sede della Scuola di Egittologia, la prima nel paese per l’insegnamento dell’egittologia.

 

Come arrivare al Museo Egizio di Barcellona?

Dalla fermata Casa Batlló – Fundació Antoni Tàpies dei Percorsi Rosso e Blu del Barcelona Bus Turístic. Vedrete il Museo Egizio appena dopo aver girato su carrer València.

 

Per i più curiosi

  • Sapevi che: La Fondazione Archeologica Clos è specializzata nell’arte egizia ma la collezione comprende anche pezzi di altre civiltà. Ad esempio, di quella precolombiana, parte della quale si può vedere nel Museo delle Culture del Mondo.
  • Consiglio del barcellonese: Il museo organizza anche visite notturne guidate e incentrate sull’arte culinaria dell’antico Egitto, che finiscono con una degustazione di tipici prodotti della civiltà del Nilo.
  • Imprescindibile per: Cambiare epoca completamente e viaggiare dal Modernismo catalano all’antico Egitto.