Vicolo de Sert | Barcelona Bus Turístic

In occasione della Cursa El Corte Inglés, domenica 7 aprile, il Percorso Rosso e alcune fermate del Percorso Blu subiranno delle modifiche dalle 9 alle 14 circa .Informati nelle fermate.

  • Home
  • Vicolo de Sert

Vicolo de Sert

Un passaggio nascosto dove rifugiarsi dal caos

Hola Barcelona, your travel solution

Nascosto nel mezzo del quartiere Sant Pere, questo vicolo passa inosservato a molti visitatori, motivo per cui è uno dei segreti di Barcellona. Il Vicolo de Sert era il percorso che attraversava una delle più importanti fabbriche tessili di Barcellona, di proprietà della famiglia Sert. Uno dei suoi membri sarebbe stato uno dei più influenti architetti catalani del XX secolo.

Perché visitare il Vicolo de Sert?

Il Vicolo de Sert unisce il Carrer de Trafalgar e il Carrer de Sant Pere Més Alt, quasi al confine tra l’Eixample e la Ciutat Vella. Le sue origini risalgono al 1753, anno di fondazione della fabbrica tessile Canaleta. Tra il 1865 e il 1867 la società Bonaventura Solà i Cia., successivamente Sert Hnos. y Solà, acquistò l’edificio. Fu la famiglia Sert a demolire la proprietà originale per trasformarla in una fabbrica con un passaggio interno. Questo vicolo è passato dall’essere un luogo nascosto e degradato a un angolo incantevole e lontano dal trambusto del centro.

In questo stesso vicolo, è nato nel 1874 il pittore Josep Maria Sert, autore dei dipinti murali della cattedrale di Vic, del Comune di Barcellona e della sala da pranzo del Waldorf Astoria di New York. È stato anche lo zio di uno degli architetti catalani più influenti del XX secolo: Josep Lluís Sert, rinnovatore dell’architettura catalana, precursore del razionalismo, membro influente del GATCPAC e autore, tra le altre cose, della Fondazione Miró e del Dispensario Antitubercolosi.

 

Come arrivare al Vicolo de Sert?

Potete arrivare al Vicolo de Sert dalla fermata Barri Gòtic del Percorso Rosso del Barcelona Bus Turístic.

 

Per i più curiosi

  • Sapevi che: Tra il XVIII secolo e l’inizio del XX, Barcellona divenne un importante centro industriale. Solo nella Ciutat Vella sono stati documentati 130 edifici adibiti a fabbriche, molte delle quali erano dedicate al tessile. La massima espressione di tutto ciò era la casa fabbrica, dove alloggi e industria condividevano lo spazio. La fabbrica Sert, oggi trasformata in case di lusso, ne è un esempio.
  • Consiglio del barcellonese: Se andate a visitare il Palazzo della Musica, vale la pena di fare una sosta in questo vicolo, dove non vi assedieranno né automobili né biciclette e dove il silenzio è la norma.
  • Imprescindibile per: Scoprire il passato industriale di Barcellona. Quello di Sant Pere è uno dei quartieri con più densità di vecchie fabbriche, molte delle quali ancora visibili.