Giardini Mossèn Costa i Llobera | Bus Turistico Ufficiale Barcellona

A causa dello sciopero generale del 18 ottobre, il servizio del Barcelona Bus Turístic è sospeso. Ulteriori informazioni.

  • Home
  • Giardini Mossèn Costa i Llobera

Giardini Mossèn Costa i Llobera

Uno dei giardini specializzati in cactus più importanti d’Europa

Hola Barcelona, your travel solution

Su un fianco della montagna di Montjuïc troverete un giardino dedicato alle piante delle aree sub-desertiche, desertiche e tropicali. Nei Giardini Mossèn Costa i Llobera vengono coltivate 800 specie di cactus e piante grasse, che crescono in un belvedere con vista panoramica sulla fascia costiera della città e sul porto di Barcellona.

Perché visitare i Giardini Costa i Llobera?

Creati nel 1970, i giardini portano il nome del poeta maiorchino Miguel Costa i Llobera e, assieme ai Giardini Mossèn Cinto Verdaguer e ai Giardini Joan Maragall, sono uno dei tre giardini di Montjuïc che sono stati dedicati a poeti catalani durante quel decennio.

I Giardini Costa i Llobera sono specializzati in cactus e piante succulente e costituiscono un’aula privilegiata all’aperto per conoscere le strategie evolutive delle piante grasse, che hanno generato varietà particolarmente adatte al basso consumo di acqua. Oltre alla vegetazione, nei giardini troverete molti elementi decorativi, come ad esempio un pergolato che aiuta a proteggersi dal sole che tocca quasi ogni angolo del parco, o alcune sculture, tra le quali spicca "La Puntaire", di Josep Viladomat, situata in una parte della montagna con una bella vista e panchine per sedersi.

 

Come arrivare ai Giardini Costa i Llobera?

Dalla fermata Miramar – Jardins Costa i Llobera del Percorso Rosso del Barcelona Bus Turístic, arriverete ai giardini in pochi minuti seguendo l’Avinguda de Miramar.

 

Per i più curiosi

  • Sapevi che: Nel 1987, "The New York Times" incluse i giardini Costa i Llobera nella sua lista dei 10 giardini più belli del mondo.
  • Consiglio del barcellonese: La temperatura di questi giardini è di due gradi più alta che in qualsiasi altro punto della città e ci sono poche aree ombreggiate, quindi se andate in estate vi consigliamo di evitare le ore centrali del giorno!
  • Imprescindibile per: Specialisti e appassionati di piante di aree desertiche e subdesertiche.