Rambla de Catalunya | Barcelona Bus Turístic

In occasione della Cursa El Corte Inglés, domenica 7 aprile, il Percorso Rosso e alcune fermate del Percorso Blu subiranno delle modifiche dalle 9 alle 14 circa .Informati nelle fermate.

  • Home
  • Rambla de Catalunya

Rambla de Catalunya

Un affascinante viale con edifici modernisti

Hola Barcelona, your travel solution

La Rambla Catalunya è una delle passeggiate più accoglienti di Barcellona. Sebbene sia un'estensione naturale de La Rambla, in realtà nasce in Plaça Catalunya e termina nell'Avinguda Diagonal. Lungo questa strada sorgono edifici di grande valore architettonico e, nella parte centrale, ci sono numerose terrazze che invitano a godersi il bel tempo.

Perché visitare la Rambla de Catalunya?

Assieme al Passeig de Gràcia, la Rambla de Catalunya è una delle strade dell’Eixample imprescindibili da visitare se venite a Barcelona. Nell'elaborare il piano di espansione urbanistica della città, dopo la demolizione delle mura, Ildefons Cerdà progettò questa via come naturale prosecuzione de La Rambla; approfittando dello scorrimento naturale delle acque, le diede una larghezza speciale. Fin dalle sue origini, la Rambla de Catalunya divenne un elegante viale lungo un chilometro, dove i barcellonesi si godevano l'ombra dei tigli piantati su entrambi i lati della passeggiata centrale. 

La Rambla de Catalunya ha un marcato carattere commerciale, probabilmente influenzato dal Passeig de Gràcia, la strada che le è parallela. Da sempre sui suoi marciapiedi hanno trovato sede negozi, gallerie d'arte, teatri e cinema, anche se alcuni sono scomparsi o si sono dovuti trasformare con il passare del tempo. Oggi vi troviamo un'offerta commerciale per ogni tipo di pubblico e terrazze accoglienti che consentono di riposare dopo lo shopping.

Se passeggiate lungo la Rambla de Catalunya, è essenziale che alziate lo sguardo e contempliate le opere architettoniche che si trovano da entrambi i lati della strada. Al numero 126, tra carrer Còrsega e la Diagonal, troviamo Can Serra, un edificio modernista dell'architetto Josep Puig i Cadafalch, e ora sede della Provincia di Barcelona. Scendendo, al numero 115 c'è la chiesa di Sant Ramon de Penyafort, chiesa gotica trasferita sulla Rambla de Catalunya alla fine del XIX secolo, quando fu costruita la facciata neogotica di Joan Martorell; al numero 78, la Casa Juncosa di Salvador Vinyals; al numero 47, la Casa de Fargas di Enric Sagnier, e al numero 19, la Casa Heribert Pons, di ispirazione viennese, che oggi ospita la sede del Dipartimento di Economia del Governo della Catalogna.

È inoltre possibile vedere le divertenti sculture di Josep Granyer, "Meditación e Coqueta", popolarmente note come "Il toro seduto" e "La giraffa civettuola"; e al punto centrale di intersezione con la Gran Via, troverete un'altra grande scultura, "Bimba sopra a un pesce" di Frederic Marès, che poggia su una fontana circolare che in passato decorava la sorgente della Plaça de Catalunya.

 

Come arrivare alla Rambla de Catalunya?  

La Rambla de Catalunya è uno dei punti centrali della città, potete arrivarvi con i Percorsi Rosso e Blu del Barcelona Bus Turístic, dalle seguenti fermate: Passeig de Gràcia - La Pedrera, Casa Batlló - Fundació Antoni Tàpies o anche dalla Plaça Catalunya, origine e termine dei due percorsi.

 

Per i più curiosi

  • Sapevi che: La Rambla de Catalunya era una delle strade con più cinema nella città, ma ormai sono tutti scomparsi. Per desiderio espresso di Woody Allen, i suoi film hanno sempre debuttato al Club Coliseum. Questo cinema è stato l'ultimo a chiudere, l'ultimo giorno di luglio del 2014.
  • Consiglio del barcellonese: Tra i carrer Diputació e Consell de Cent, troverete la libreria Casa del Llibre. Consigliamo di entrarvi e vedere il giardino che ha all'interno.
  • Imprescindibile per: Fare una passeggiata tranquilla, osservando i dettagli degli edifici.