Rifugi antiaerei del Turó de la Rovira | Bus Turistico Ufficiale Barcellona

A causa dello sciopero generale del 18 ottobre, il servizio del Barcelona Bus Turístic è sospeso. Ulteriori informazioni.

  • Home
  • Rifugi antiaerei del Turó de la Rovira

Rifugi antiaerei del Turó de la Rovira

La migliore vista di Barcellona

Hola Barcelona, your travel solution

Tra i resti di una batteria antiaerea della guerra civile spagnola troverete il punto panoramico meglio posizionato di Barcellona. I rifugi antiaerei, che furono costruiti nel maggio del 1937 per difendere la città, sono diventati uno dei posti in cui poter godere di una vista privilegiata di Barcellona.

Cosa visitare nei rifugi antiaerei?

I rifugi nascondono i resti di una batteria antiaerea che fu costruita nel Turó de la Rovira durante la guerra civile spagnola per difendere Barcellona, che fu sistematicamente bombardata per due anni. Oggi questo sito, a circa venti minuti a piedi dal Park Güell, offre spazi espositivi della storia di Barcellona durante la guerra e nel dopoguerra.

Tuttavia, ciò che spicca dei rifugi antiaerei è l’impressionante vista panoramica di Barcellona. Con un’altezza di 262 metri sul livello del mare e una vista a 360°, lo spazio che occupavano le batterie antiaeree è un luogo privilegiato per osservare la città con il Mediterraneo sullo sfondo.

 

Come arrivare ai rifugi antiaerei?

Dalla fermata Park Güell, del Percorso Blu del Barcelona Bus Turístic, possiamo raggiungere i rifugi antiaerei lungo la carretera del Carmel e il Carrer de Mühlberg.

 

Per i più curiosi

  • Sapevi che: Dopo la guerra, i rifugi furono abbandonati e diventarono baracche abitate da persone con poche risorse appena arrivate in città. In alcune parti della costruzione è ancora possibile vedere le piastrelle del pavimento.
  • Consiglio del barcellonese: In cima al Turó de la Rovira non c’è un posto dove ripararsi dal sole, quindi ti consigliamo di andarci presto o alla fine della giornata. I tramonti sono impressionanti!
  • Imprescindibile per: Coloro che vogliano avere Barcellona ai loro piedi e scoprire un angolo della storia della città che era caduto nel dimenticatoio.